VIAGGIARE IN TRENO CON I BAMBINI PICCOLI: 7 CONSIGLI PER VIVERLO SENZA STRESS

by - venerdì, giugno 28, 2019

L'estate scorsa abbiamo trascorso una settimana nella calda e bella Reggio Calabria, non solo per goderci il mare da favola ma anche per rivedere i miei parenti (ebbene sì le mie origini sono totalmente Calabresi).

Così per evitare le classiche code da "bollino rosso" sulla Salerno-Reggio Calabria, abbiamo scelto di viaggiare in treno (ben 7 ore) e, con mio grande stupore, è stato un vero successo.

Pietro all'epoca aveva 15 mesi e non vi nego che ero terrorizzata dall'idea di viaggiare sul treno con altre persone che avrebbero potuto lamentarsi di eventuali pianti o lagne del piccoletto.
Tuttavia ho cercato di mettere da parte la paura organizzando il più possibile, in ogni singolo dettaglio, le cose da avere a portata di mano per intrattenere il pargoletto e vivere serenamente quel viaggio.

Dal momento che il viaggio è andato alla grande sia all'andata che al ritorno, ho pensato di condividere con voi 7 consigli per viaggiare in treno con i bambini piccoli senza stress.



(Treno Intercity Roma- Reggio Calabria)


VIAGGIARE IN TRENO CON I BAMBINI PICCOLI: 7 CONSIGLI PER VIVERLO SENZA STRESS



Prima di diventare mamma viaggiare in treno era un vero piacere: leggevo, ascoltavo la musica, chiacchieravo, mi rilassavo.  Oggi insieme a me porto un piccolo nanerottolo che non ne vuole sapere di stare fermo, ed il viaggio rilassante e piacevole di un tempo è diventato solo un bel ricordo (per il momento).

Per quanto i nostri bimbi possano essere affascinati dai treni, un conto è vederli da fuori un altro è starci dentro per ben 7 ore.  Inizialmente il viaggio sarà vissuto dai nostri bimbi con immensa emozione, il paesaggio catturerà la loro attenzione ma dopo un paio di ore (se non meno), la magia svanirà e la noia sarà dietro l'angolo.

A questo punto inizierà la parte più tosta, quella in cui dobbiamo intrattenerli in qualsiasi modo, con il cibo, con i libri e con i giochi.
Organizzate tutto il materiale per la sopravvivenza in una borsa, in cui terrete a portata di mano: le attività, i giochi, i libri e gli snack.



(Lungomare Falcomatà di Reggio Calabria)


1. MISTERY BAG DEI GIOCHI


Prendendo spunto dalla Montessori, all'interno di una pochette ho inserito tutti i giochi preferiti da Pietro. Cercavo di non tirarli fuori tutti insieme ma uno o due massimo alla volta, in modo tale da intrattenerlo per un po' di tempo ed eventualmente in seguito passare a un altro gioco.

2.  LIBRI


Non ne ho inseriti molti all'interno dello zaino, ho preso solo i suoi tre libri preferiti così da intrattenerlo il più possibile non solo leggendogli la storia ma anche "analizzando" le immagini ed i colori delle pagine. Devo dire che i libri sono stati di grande aiuto, forse ancora più dei giochi.

3. SNACK A GO GO


E' inutile negarlo mangiare li intrattiene moltissimo, così mi sono munita di crackers, tuc e frutta da spremere come se non ci fosse un domani. 




(Duomo di Reggio Calabria)



4. IL MARSUPIO/FASCIA UN MUST HAVE

Se non avessi avuto il marsupio non so proprio come avrei fatto! 
Il marsupio è stato il mio grande alleato non solo durante il viaggio ma per l'intera vacanza, davvero senza di lui non saprei come fare.
Grazie al marsupio Pietro ha dormito tante ore in tutta serenità, quando era sveglio facevamo qualche piccola passeggiata e ci fermavamo davanti ai grandi finestroni ad ammirare il paesaggio.
Inoltre grazie al marsupio avrete sempre le mani libere, anche quando dovete scaricare o caricare le valigie dal treno.

5. VIAGGIARE LEGGERI


Cercate di fare entrare tutto in una valigia grande o in due piccolo e al massimo uno zaino, più viaggerete leggeri e più gli spostamenti saranno facili.


6. BORSA CAMBIO SUPER ATTREZZATA


E' fondamentale avere una borsa per il cambio super organizzata con pannolini, traversine, body e abiti di ricambio, fazzoletti e salviette umidificate (saranno utili per tutto). Appena salite sul treno chiedete al capotreno dove si trova la zona dedicata al fasciatoio, in genere è presente sui treni ad alta velocità in quello che ho preso io ahimè non c'era e mi sono dovuta adeguare di conseguenza.


7. AVERE TANTA PAZIENZA


Per vivere serenamente il vostro viaggio in treno dovete munirvi di tanta pazienza e tenere a mente tutte le cose che i vostri figli amano fare, mangiare o portare con sé. 
Se vi mostrerete per prime serene, nonostante i probabili intoppi, anche i vostri figli affronteranno questo viaggio con meno stress.





Se avete scelto di viaggiare in treno con i vostri piccoli, spero che questi consigli vi saranno utili per vivere serenamente il vostro viaggio.



You May Also Like

0 commenti