E' l'ora della nanna. Qual è il momento giusto per mettere a letto il tuo bambino?

by - mercoledì, maggio 16, 2018

" Qual è l'orario giusto per mettere a letto il mio bambino?"

Questa è una delle domande più frequenti che i genitori pongono agli esperti del sonno dei bambini, ma i fattori da prendere in considerazione sono diversi. Partiamo dal presupposto che ogni bambino è diverso dall'altro, che ognuno ha un temperamento differente, vive in un contesto famigliare differente perciò anche l'orario della messa a nanna può variare a seconda dei ritmi della famiglia ma anche dalla quantità di sonno di cui necessita (in base all'età).

Nonostante le molteplici variabili, esistono dei fattori di carattere generale da prendere in considerazione, vediamoli nello specifico.

COME CAPIRE QUANDO E' GIUNTO IL MOMENTO GIUSTO PER METTERE A LETTO IL TUO BAMBINO?

Come vi dicevo, esistono dei segnali molto chiari che fanno capire al genitore che è giunta l'ora di andare a nanna. Vediamoli insieme:

1. I PRIMI SEGNALI DI STANCHEZZA

Quando il bambino è molto stanco stropiccia gli occhi, sbadiglia, è  irritato ed è meno attivo. Nel momento in cui cogliete questi segnali è bene metterlo a nanna non facendo trascorrere troppo tempo, altrimenti la messa a nanna potrebbe risultare più difficile a causa dell'irritabilità del bambino. Tendenzialmente i bambini, superato il picco di stanchezza, hanno nuovamente sonno dopo 40 minuti circa. Perciò se non siete riusciti a cogliere in tempo i segnali di stanchezza, invece di forzarlo nella messa a nanna, attendete qualche minuto affinché si manifesti nuovamente il momento giusto.

2. LE ORE DI SONNO NECESSARIE 

Le ore di sonno notturno necessarie al bambino cambiano a seconda dell'età. Ad esempio, un bambino che frequenta il nido o comunque dovrà svegliarsi molto presto, avrà bisogno di anticipare l'orario della nanna, rispetto al bambino che può dormire di più. Affinché vostro figlio sia fresco ed energico la mattina seguente, cercate di farlo riposare il più possibile, considerando che in genere un bimbo di un anno dorme circa 10 ore e mezzo di notte e circa 2 ore e mezzo di giorno, un bimbo di due anni dorme circa 11 ore e mezzo di notte ed un bambino di tre anni dorme circa 11 ore.

3. ROUTINE SERALE

L'ideale sarebbe mettere a nanna il proprio bambino alla stessa ora, ma chiaramente restando flessibili in quelle giornate eccezionali. Ciò favorisce l'acquisizione di un ritmo regolare, ecco perché è importante avere una routine della nanna, in questo modo la messa a letto risulterà più semplice.

4. ASPETTARE L'ARRIVO DEL BUIO

E' importante rispettare il ciclo buio-luce che ci aiuta a promuovere un regolare ritmo sonno-veglia. Inoltre lo sapevate che la melatonina (ormone che regola il ciclo sonno-veglia) viene emesso in circolo nel nostro corpo nel momento in cui si abbassano le luci? Questo è uno dei motivi per cui è bene, all'ora di cena, abbassare un po' i toni della voce e le luci, in modo tale da predisporre il corpo del vostro bambino al sonno.

Come abbiamo visto, in realtà, non esiste il "momento giusto" uguale per tutti i bambini, ma è bene rispettare i bisogni, le esigenze, i ritmi biologici del proprio bambino e le abitudini della famiglia le quali dovranno essere compatibili con le necessità del bambino.
Inoltre ho pensato di proporvi questo test, mi sono ispirata molto ad un altro test presente sul libro " E adesso... nanna", per scoprire se siete delle "mamme aiuta nanna".
Siete curiose?

Per scoprirlo vi basterà cliccare sul banner sottostante ed iniziare il test!


Altri articoli che potrebbero interessarti:

You May Also Like

0 commenti