COME DIVENTARE MAMMA BLOGGER SENZA ESSERE BANALE

Ricordo ancora quando ho pubblicato il mio primo post sul mio diario virtuale. E' stata un'emozione unica, ma all'epoca chi si raccontava sul web veniva etichettato come uno sfigato, un nerd o come un esibizionista. Io non mi ritrovavo in nessuna di queste etichette ma era un modo per raccontarmi, per dare "sfogo" ai miei sentimenti, narrando in chiave ironica le avventure di una ragazza adolescente. Un tempo ci si nascondeva dietro ai nickname, non ci si mostrava nelle foto, i social non esistevano e chi scriveva su un blog cercava di nascondersi il più possibile. Tuttavia grazie al web ho conosciuto tante persone e con alcune di queste sono ancora in contatto, alcune sono diventate delle blogger professioniste, altre hanno deciso di abbandonare la penna virtuale.
Oggi tutte desiderano diventare la Chiara Ferragni della situazione, vorrebbero ricevere prodotti gratis a casa o magari reinventarsi in un nuovo lavoro, ma nel mondo del blogging' non ci si può improvvisare professionisti e bisogna capire bene perché si desidera aprire un blog.




COME DIVENTARE UNA MAMMA BLOGGER

Nonostante il fenomeno delle mamme blogger sia in aumento, credo che inizialmente bisognerebbe capire per quale motivo si desidera aprire un blog. Esistono mamme blogger che sono delle vere professioniste del settore ed altre che scrivono solo per passione, senza ricevere né prodotti e né un compenso. La distinzione è ben netta perché la prima lavora come blogger mentre la seconda scrive solo per il piacere di farlo
In questo momento di crisi sono molte le mamme che perdono il lavoro a causa della maternità o che decidono di lasciare il lavoro per causa di forza maggiore, e quale momento migliore per reinventarsi? Io sono la prima a spingere le mamme che amano scrivere e raccontarsi ad aprire un blog ma è bene farlo con cognizione di causa, cercando di non cadere nella categoria delle  mamme blogger che aprono un blog solo per "scroccare" prodotti!


1. SCRIVERE, SCRIVERE E ANCORA SCRIVERE

Per avere un blog di successo dovete amare la scrittura, perché a dir la verità se non si ama scrivere perché mai dovete aprire un blog? Solo per i prodotti? Solo per ricevere passeggini gratis? Solo per guadagnare? No, grazie! Ci sono già tante mamme blogger in giro, evitate di aprire un blog solo perché volete guadagnare.

2. AVERE QUALCOSA DA RACCONTARE

Oltre a sapere scrivere dovete avere qualcosa da raccontare altrimenti chi arriverà sul vostro blog dopo neanche due secondi, abbandonerà la pagina perché leggerà sempre gli stessi argomenti che avrà letto in almeno altri dieci blog. Per non cadere nel calderone delle "mamme blogger che aprono un blog solo per ricevere prodotti", raccontate delle vostre emozioni, delle vostre esperienze, raccontate delle vostre passioni, metteteci del vostro perché solo rimanendo voi stesse riuscirete a colpire il vostro pubblico e ad essere uniche.
Se siete delle perfette organizzatrici di spazi e di tempo, oltre a raccontare della vostra vita da mamma perché non fornite consigli utili alle mamme disordinate che non riescono a dare un senso ai cassetti della biancheria intima?! 
Cercate in voi stesse qualcosa di unico, parlate di una vostra passione o di quello che sapete fare meglio e cercate di renderlo originale ed emozionale.


3. SCEGLIERE UNA NICCHIA


Di mamme blogger ce ne sono davvero tante, di family blog altrettanto, a chi rivolgersi? 
Scegliete una nicchia che possa contraddistinguervi dalla massa delle mamme blogger, che sia il beauty (consigli alle mamme che vanno sempre di corsa, o ai prodotti più in voga del momento,etc), viaggi di famiglia, matrimoni, benessere, etc., avete l'imbarazzo della scelta. Mi raccomando non scegliete di dedicarvi al settore viaggi in famiglia solo per "scroccare" dei pacchetti dai tour operator, scegliete questo settore perché amate viaggiare e già lo fate da tempo.
Ad esempio io ho deciso di aggiungere il settore psicologia perché  mi occupo di coppie, famiglie e genitorialità anche nella vita reale, così ho pensato che fornire dei consigli a genitori esasperati dai capricci o alle neomamme in preda al panico, poteva tornare utile e risultare unico.




4. ESSERE COSTANTI

Credo che il metodo migliore per avere un blog di successo, sia la costanza e la qualità dei contenuti. Creare contenuti di qualità seguendo un piano editoriale, aggiornando il blog settimanalmente, se non anche quotidianamente nei mesi seguenti all'apertura del blog, è la chiave per avere un blog di successo. 

5. CREARE LA PROPRIA IDENTITA'

Come vi accennavo prima, per essere una mamma blogger di successo senza risultare banale, bisogna essere riconoscibili, avere una propria identità sul web che vi contraddistingua, che vi renda unici. Non si può essere esperti in tutto, per questo motivo è bene tirare fuori la propria identità, che siano viaggi di coppia o recensione di libri per bambini, l'importante è essere sempre se stessi e rendersi visibili nel marasma delle mamme blogger.


COME SI DIVENTA UNA MAMMA BLOGGER DI SUCCESSO?

Il successo o meno di un blog dipende da chi legge i tuoi articoli, se scriverai contenuti interessanti e di qualità, ma soprattutto se sarai te stessa e riuscirai ad emozionare chi legge, sicuramente avrai un blog di successo.
Cercate di non copiare i contenuti ma se qualcuno tratta un argomento interessante o che vi sta a cuore e volete riproporlo fatelo mettendoci del vostro, estrapolando l'idea ma citando sempre la fonte da cui avete tratto l'ispirazione. Copiare un contenuto che è già stato vincente non vi farà vincere, perché a copiare non si vince nulla. 


Presto vi racconterò come si guadagna con un blog e come organizzare il lavoro da mamma blogger (libero professionista!).


Nessun commento:

Posta un commento