cambio città...cambio vita. Quando un trasferimento può sconvolgerti la vita

by - venerdì, settembre 08, 2017

Se vi siete trasferiti dal paesino in cui siete nati ad una grande metropoli o se vi siete trasferiti per motivi di lavoro o per amore, sapete benissimo di cosa sto parlando. Trasferirsi in una nuova città, che sia grande o piccola, che sia in Italia o all'estero, può letteralmente sconvolgerci la vita. 
Ci si ritrova catapultati in un mondo nuovo, con tante novità da scoprire, con nuove sfide da affrontare, con nuove amicizie da creare. Nonostante il cambiamento di per se è un momento di crescita, trasferirsi in una nuova città non è così semplice e non sempre viene vissuta come un'esperienza positiva.


(ph: Tumblr )

Siamo esseri abitudinari, ogni giorno abbiamo la nostra routine del mattino, quella sera, svolgiamo il nostro lavoro, le nostre attività sportive o di svago, abbiamo gli amici di sempre, seguiamo dei ritmi che se vengono sconvolti possono destabilizzarci, almeno per un breve periodo.
Nonostante ciò, il cambiamento può innescare nella nostra mente e nel nostro corpo, sentimenti positivi, potreste essere talmente "gasati" da non vedere l'ora di trasferirvi nella nuova città, di fare nuove amicizie, di iniziare una nuova vita.
Tuttavia il momento melanconico potrebbe essere proprio dietro l'angolo, così improvvisamente tutto quello che non ti è mai piaciuto della tua città potrebbe persino piacerti, e quasi quasi sentirne nostalgia. Per non parlare del momento in cui ci si sofferma sul fatto che si lasceranno parenti e amici, per rivederli magari (forse) una volta ogni due settimane, o una volta a mese o addirittura una volta all'anno, se non anche di più. 



(ph: Tumblr)


Trasferirsi in una nuova città ha anche i suoi risvolti positivi, è un momento di crescita personale, ci si mette alle prova, stimola la curiosità nello scoprire nuove tradizioni, nuovi angoli della città, magari anche nuove culture.

Subito dopo un trasferimento, e dopo aver disfatto tutti gli scatoloni del trasloco, è bene:


  • Scoprire il quartiere in cui si abita. Iniziate a girovagare per il quartiere, scoprite i negozi più vicini, i servizi che avete a vostra disposizione, quali locali ci sono, supermarket, etc.
  • Visitare la città. A poco a poco, organizzate dei veri mini tour che vi permetteranno di scoprire nuovi angoli della vostra nuova città;
  • Informatevi sulla storia del luogo. Vi sembrerà strano ma conoscere un po' di storia del luogo in cui vivete, vi darà la sensazione di farne sempre più parte, e vi sembrerà una città più familiare;
  •  Create una nuova routine. Individuate i locali, bar, negozi, supermarket in cui vi recate più spesso, questo creerà poco a poco una nuova routine, inizierete a conoscere maggiormente la gente che ci lavora e magari vi permetterà anche di instaurare nuove amicizie;
  • Fate nuove amicizie. Organizzate delle uscite con i colleghi di lavoro o di università, frequentate corsi di cucina o di ciò che più vi piace, fate sport ed uscite con le amiche della palestra. Se invece avete dei bambini, sicuramente sarete più avvantaggiati nel crearvi una nuova rete di amicizie, grazie alla scuola o all'attività sportiva o hobby che svolgeranno i vostri figli.


Solo nel momento in cui lascerete da parte la nostalgia (pur continuando ad amare la propria città di origine), ed inizierete a conoscere la città, creerete una piccola routine quotidiana, riuscirete ad apprezzare sempre di più la città in cui vivete.
Un trasferimento cambia la vita ma non lasciatevi sconvolgere, apprezzate ciò che di buono vi sta portando questa nuova esperienza, mettetevi alla prova e non lasciatevi abbattere dalla nostalgia, perché in fin dei conti "Casa è dove si trova il cuore".

You May Also Like

0 commenti