Sarò una brava madre?

by - venerdì, giugno 09, 2017





"Sarò una brava madre?"
Questa è la domanda che mi ponevo ogni giorno pensando all'arrivo, ormai imminente, di Baby Cuore. Ho sempre avuto il terrore di tenere in braccio un neonato e non ho mai cambiato un pannolino nella mia vita, neanche per gioco (preferivo le Barbie ai bambolotti!). Non sono mai stata una tipa da "canzoncine per bambini" e non ho mai modificato la mia voce alla presenza di un frugoletto. Insomma per me i neonati erano un vero e proprio tabù!

Nel momento in cui ho scoperto di aspettare Baby Cuore, mille dubbi attanagliavano la mia mente, non mi sentivo pronta per questo evento così importante, non mi sentivo all'altezza di un compito così grande e così responsabile. 
Io che ancora mi dovevo abituare alla mia nuova vita da moglie, alla nuova casa, ad una nuova città. Io che ancora mi dovevo abilitare come psicologa.
Io che desideravo prima "realizzarmi" professionalmente e poi diventare mamma.
Io che desideravo pensare ancora un po' alla "me sbarazzina".
Io che non sapevo neanche cantare una ninna nanna, che non sapevo cambiare un pannolino e avevo il terrore di tenere in braccio un neonato.
Proprio io aspettavo un figlio!

In quel momento mi cadde il mondo addosso.
Sarei mai stata in grado di accudire un piccolo cucciolo d'uomo?
Sarei mai stata in grado di dargli il giusto affetto?
Sarei mai stata in grado di dimostrargli il mio amore?
Sarei mai stata in grado di tenerlo in braccio senza paure?
Sarei mai stata in grado di gestire il tempo?
Sarei mai stata in grado di gestire il suo pianto disperato?
Cambierà la nostra vita di coppia? E come sarebbe cambiata?
Arriveremo a fine mese?
Riuscirò a realizzarmi nel mio lavoro?
Tante domande a cui non sapevo (e non so) dare una risposta.

Nel corso dei nove mesi ho avuto modo di prepararmi (anche mentalmente) al grande evento, e più passava il tempo e più non vedevo l'ora di conoscerlo.
Tutte le mie paure come per magia sono svanite nel momento in cui il nostro sguardo si è incrociato per la prima volta. Non avevo più paura di tenerlo fra le mie braccia e cambiare un pannolino è diventato un gioco da ragazzi. 
Istinto materno? 
Probabile!
Tuttavia ancora oggi, quando mi perdo nei suoi grandi occhioni blu/grigi e lo stringo fra le mie braccia, mi domando se sarò mai una brava madre. Purtroppo non lo so e forse non riuscirò mai ad avere una riposta, ma farò di tutto per essere una brava mamma.



You May Also Like

0 commenti